Alloggi protetti per anziani e soggetti disagiati – APA

Gli Alloggi Protetti per Anziani e Soggetti Disagiati (APA), sono particolari strutture che si pongono l’obiettivo di coniugare un ambiente protetto e controllato alla conservazione della legittima libertà e indipendenza di persone anziane ancora autosufficienti, ma che presentano situazioni di fragilità, e di persone che si trovano in situazione di disagio sociale. La Fondazione Varni Agnetti ONLUS, grazie anche al sostegno della Fondazione Cariplo, sta sviluppando sul piano già esecutivo un progetto innovativo che prevede la creazione di una nuova struttura ad elevato contenuto tecnologico, integrata al tessuto di unità d’offerta territoriali esistenti e inserita in una rete di protezione con domotica collettiva.
Si tratta del progetto “Residenzialità integrata nel territorio della Comunità Montana dell’Oltrepò Pavese per la costruzione di alloggi innovativi per anziani e soggetti in condizioni di disagio sociale e di una rete di protezione integrata con l’utilizzo della domotica collettiva”.

 

La nuova struttura, che sta sorgendo a fianco della R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistenziale), sarà caratterizzata da 14 alloggi innovativi, tra monolocali e bilocali, dotati di tecnologie che garantiscono sicurezza ed elevati comfort abitativi. I destinatari avranno a disposizione numerosi servizi, erogati secondo differenti modalità:

 

  • assistenza medica, infermieristica e riabilitativa;
  • servizi alla persona;
  • attività di animazione;
  • pulizia e sanificazione ambientale;
  • parrucchiera/estetista;
  • bar interno;
  • servizio di ristorazione;
  • lavanderia;
  • assistenza religiosa;
  • prenotazioni di visite specialistiche ospedaliere e prelievi del sangue;
  • trasporto per visite ospedaliere;
  • assistenza fiscale;
  • trasporto per cure termali;
  • maggiordomo di comunità;
  • cure termali;
  • telemedicina;
  • attività ricreative sul territorio.

 

Il progetto di implementazione di Alloggi Protetti per Anziani e Soggetti Disagiati (APA)prevede anche la creazione di ulteriori alloggi pilota nei primi 9 comuni del territorio che hanno aderito all’iniziativa, collegati attraverso la domotica collettiva, per assicurare, alle persone fragili destinatarie dell’iniziativa, autonomia e protezione, le due parole chiave che riassumono le finalità del progetto.

Scarica la presentazione del progetto
Scarica la videopresentazione integrale del progetto
Scarica la planimetria del monolocale
Scarica la planimetria del bilocale

Scopri le tariffe